logo festival chitarra menaggio

Livio Gianola

http://www.liviogianola.info/
http://www.myspace.com/liviogianola
Livio Gianola

LIVIO GIANOLA - Si segnala col successo ottenuto in un concorso indetto dalla Gioventù Musicale Italiana, in seguito intraprende gli studi accademici diplomandosi brillantemente in chitarra classica sotto la guida di G.Oltremari presso l’Istituto Musicale G.Donizetti di Bergamo. Ben presto però la sua attività musicale si indirizza verso il flamenco e l’incontro col ballerino-coreografo Antonio Canales segna una svolta nella sua carriera artistica. Nascono così le collaborazioni che culminano nei balletti "Torero" (92), "Narciso" (95), "Gitano" (96), "Minotauro" (02), "Bailaor" (04) e "Bohemio" (06). Gianola si presenta nei più prestigiosi scenari internazionali e le sue opere rappresentate nei veri e propri templi della musica come il "Theatre de Champs Eliseè", il "Teatro Lirico" di Milano, il "Lope de Vega" di Siviglia, il "Bunka Kaikan" di Tokio, il "Philarmoniker" di Colonia, il "Ferstival Hall" di Osaka e al "Teatro Internazionale" di Roma. Come solista e in varie formazioni partecipa a importanti manifestazioni come il "Forum dei popoli di Barcellona" la "Bienal de Flamenco" di Siviglia, il "Festival di Sanremo". A partire dalla metà degli anni "90" amplia la sua produzione musicale e da vita a lavori per il teatro, il cinema (premiato al "Fesival Cinematografico di Rimini") e a opere di più ampio respiro in ambito classico come la "Suite del Levantino" per chitarra e orchestra, il "Concerto per orchestra di chitarre" e i balletti "Eco de l'alma" e "Carmen" per la compagnia "Alborea" diretta da M.Terzi. Pubblica inoltre a proprio nome due dischi ("Sombra" e "Bohemio") e come solista incide in ambito pop con personaggi come F.Concato, Toto Cutugno, Antonella Ruggero e altri. Nella primavera di quest'anno al "Teatro de la Zarzuela" di Madrid il "Ballet Nacional de Espana" ha rappresentato le coreografie "Calambache" su musiche di sua composizione.